Urbarïum Semen

$22.00

Urbarïum Semen, prima pubblicazione di Frab's Publishing, è un taccuino emozionale per ricordare e portare con sé la memoria interiore dei luoghi che visitiamo, costruito con l’essenziale bellezza di un erbario Settecentesco. Strumento utile per chi decide di viaggiare a 3.000 chilometri di distanza o visitare il paesino da 3.000 anime a due passi da casa, con la semplicità del codice creato dalla sua ideatrice Virginia Viapiano (leggi qui l'intervista rilasciata a Repubblica), permette a chi lo utilizza di tenere traccia, tramite oggetti e descrizioni, delle città e dei luoghi visitati. 

Urbarïum Semen è un taccuino vergine e una guida turistica non convenzionale, da riempire con le esperienze vissute in viaggio: è un seme che va fatto crescere. Un oggetto da custodire in grado di farci ricordare le nostre vibrazioni. 
Urbarïum nasce per mostrare una città con occhi diversi. Che il motivo sia una semplice passeggiata o un giro turistico, il centro urbano richiede una messa a fuoco maggiore rispetto a quella che gli si dedica di solito.

Il fenomeno del turismo, oggi uno dei principali motori dell’economia mondiale, ha innestato nelle persone il cosiddetto “sguardo da turista”, una modalità di visitare i luoghi superficiale e spesso controllata. I punti di maggiore interesse e che caratterizzano l’immagine di una meta turistica sono detti marker e creano congestione allontanando quel determinato luogo dalla quotidianità del contesto. Gli oggetti diventano semplici soggetti di una foto, spesso guidata dall’immagine presentata attraverso i canali turistici, perdendo l’aura e la storia accumulate nel tempo.

L’obiettivo di Urbarïum è quello di porre l’attenzione su luoghi, oggetti e atmosfere che caratterizzano una città allontanandosi dai punti di maggior afflusso, facendo in modo che certe zone non si riducano a bolle turistiche.
Motore d’ispirazione del taccuino è il concetto di erbario, strumento che costringe chi lo crea a osservare e analizzare i propri oggetti di studio, per comprenderli e registrarli. E così è anche per i luoghi della città descritti dall’urbarista: bisogna viverli e sentirli con tutti i sensi.

Nasce così Urbarïum, l’erbario urbano dedicato a chi desidera uscire dai percorsi prestabiliti e scoprire angoli nuovi. È suddiviso in schede di ispirazione botanica che servono a imprimere meglio nella memoria i luoghi visitati, migliorandone la fruizione.

Una volta completato si trasforma in un oggetto estremamente personale, fungendo da diario di viaggio e ricordo della propria avventura. Con questo strumento l’impatto del turista sulla città diventa meno invasivo e ciascuno può vivere un’esperienza taylor-made, di cui il souvenir sarà proprio lo stesso Urbarïum.

Autrice: Virginia Viapiano

Lingua: Italiano
Dimensioni: 13x20 cm
Numero di pagine: 108
Carta: ©Favini crush mais 130 g per l'interno e 350 g per la cover
Rilegatura filo refe a vista
Stampa: off-set
Matita in carta riciclata
©Favini Crush Mais, la carta su cui è stampato, è prodotta utilizzando esclusivamente scarti della lavorazione industriale della frutta. Agrumi, uva, ciliegie, lavanda, mais, olive, caffè, kiwi, nocciole e mandorle, sostituiscono il 15% della cellulosa, garantendo una sensazione tattile intensa e viva.