Pleasure Garden #5
Pleasure Garden #5
Pleasure Garden #5
Pleasure Garden #5
Pleasure Garden #5
Pleasure Garden #5

Pleasure Garden #5


Prendendo ispirazione dai Pleasure Garden, i giardini del piacere della Londra del XVII secolo, la rivista biennale fondata da John Tebbs nel 2014, si allontana dagli aspetti pratici del giardino, collocando ogni spazio spazio verde in un contesto culturale più ampio. I giardini (del piacere) sono luoghi in cui fuggire, fazzoletti di verde piene di arte, musica, moda, società e sesso. È questo il mix che troverete tra le pagine di questo magazine indipendente di grande formato.

ISSUE #5 - Au Naturel
Il quinto numero di Pleasure Garden è una celebrazione del nostro io naturale. 

Al suo interno: William Robinson, la storia di un uomo che cercava di immaginare un nuovo stile di giardinaggio più "naturale"; Jo Metson Scott fotografa Gravetye con le parole di Richard Bisgrove; Jonny Bruce ci accompagna in un viaggio in tre giardini sovversivi che hanno liberato il suo pensiero dagli stereotipi su quello che dovrebbe essere un giardino. 

E ancora, viene esplorato il concetto di bellezza con Against Nature di Bethan Cole, fotografato da Drew Vickers e A Vision of Beauty di Sarah Jane Downing. Diamo anche un'occhiata a The Bush con l'artista Ruth van Beek ed esploriamo l'idea di essere nudi in At One with Nature. Gli orti dello chef Alain Passard sono documentati per oltre un anno da Alexandre Guirkinger - con un'intervista di Paul Henry-Bizon ed esploriamo la combinazione di Food and Flowers con Simone Gooch, fotografata da Joaquin Laguinge.

Non solo giardinaggio, in questo numero c’è un interessante approfondimento su genere e  sessualità: Pleasure Garden ha commissionato all'artista Linder Sterling di esplorare i fotogrammi del vecchio studio porno della Flamingo Estate di Los Angeles e ha parlato con la designer Erdem Moralıoğlu della moda e dell'espressione personale.