Point.51 magazine issue 2, Britain, è disponibile su Frab's magazines
Point.51 magazine issue 2, Britain, è disponibile su Frab's magazines
Point.51 magazine issue 2, Britain, è disponibile su Frab's magazines
Point.51 magazine issue 2, Britain, è disponibile su Frab's magazines
Point.51 magazine issue 2, Britain, è disponibile su Frab's magazines
Point.51 magazine issue 2, Britain, è disponibile su Frab's magazines

Point.51

Prezzo di listino €14,00

Se cercate una rivista con del giornalismo con la G maiuscola dentro, questo è quello che fa per voi. Point.51 è un magazine indipendente che, una alla volta, si sofferma ad esplorare tematiche di attualità cruciali nell'Europa contemporanea.
In ogni numero un singolo tema

viene affrontato ed analizzato in profondità e nei dettagli, con testi di inchiesta e fotografie originali.

Il nome Point.51 deriva dal punto di incontro geografico - in gradi di latitudine - tra la Gran Bretagna e l'Europa continentale nel Canale della Manica. Storicamente, questo punto d'incontro è servito a collegare e dividere le isole della Gran Bretagna e dell'Irlanda dal resto dell'Europa. Oggi, molte di queste connessioni e divisioni continuano e il nome rappresenta la mission della rivista: restituire una visione ponderata sulle questioni che modellano il futuro dell'Europa.

ISSUE 2 - BRITAIN
Il secondo numero di Point.51 analizza la Gran Bretagna post Brexit e quello che il referendum, ben al di là della quesito che poneva, ha rivelato: una crisi di identità profonda, un consenso sempre più frastagliato e delle risposte non facili da trovare.

Al suo interno:

  • A Londra incontriamo i protagonisti della nuova ondata di attivismo climatico, perchè il futuro del pianeta compete con la Brexit per l'attenzione.
  • Analizziamo alcuni degli eventi più importanti della storia moderna per vedere come sono oggi.
  • Ci dirigiamo a Port Talbot in Galles, una delle ultime città d'acciaio sopravvissute della Gran Bretagna, per incontrare la gente determinata a vedere la città reinventarsi.
  • In Bulgaria, incontriamo alcuni degli immigrati britannici che hanno costruito la loro dimora in uno degli Stati membri più poveri dell'UE.
  • Viaggiamo in Scozia per incontrare l'uomo che ha rubato una pietra simbolica all'Abbazia di Westminster nel 1950 e l'ha riportata a casa nel nome del nazionalismo scozzese, scatenando una caccia all'uomo in tutta la nazione.
  • Dall'altra parte del Mare d'Irlanda, viaggiamo verso Dublino e Belfast per parlare con persone preoccupate per il ritorno di un "confine duro" e anche per la possibilità di conflitti armati.
  • Ci dirigiamo verso l'Albania, un paese che spera di unirsi all'UE mentre la Gran Bretagna si prepara a partire, sfidando l'idea che la sola geografia può rendere un paese "europeo".