RVM black - Frab's magazines
Rvm magazine - frab's
Rvm magazine - frab's
Rvm magazine - frab's

RVM Black issue


Rilegatura a vista, differenti tipi di carta, inserti di formato diverso. Basterebbe fermarsi all'estetica per sostenere che RVM è uno dei più bei prodotti editoriali che possa capitarvi di tenere tra le mani, ma è il contenuto a togliere ogni dubbio. 
RVM si spinge oltre il concetto di magazine per farsi libro d'arte e oggetto da collezione. Essenzialmente rivista di fotografia (che le copertine non traggano in inganno), l'impalcatura di RVM si compone di progetti fotografici a cui si abbinano racconti. Non mancano poi rubriche, approfondimenti, recensioni, illustrazioni, pattern che custodiscono segreti e tanto altro ancora per un esperienza visiva, tattile e olfattiva che arriva dritta al cuore.
Ogni numero indaga il contemporaneo partendo da un colore, come se si trattasse di un filtro fotografico utile a dipanare una realtà spesso di difficile comprensione.
Con una storia decennale alle spalle (precedentemente RearViewMirror 2009-2014), RVM rinasce nel 2016 con RVM HUB, la società che si occupa di editoria fotografica, organizzazione di workshop, curatela e produzione di mostre, premi e borse che ha lanciato il corso del magazine. Alla guida l’editrice Agnese Porto, il direttore editoriale Giammaria De Gasperis, l’editor-in-chief Veronica Daltri e l’art director Francesca Pignataro.

Dimensioni: 23x30 cm
Numero di pagine: 160
Lingua: italiano e inglese

The Black Issue
"Il colore questa volta l’abbiamo preso troppo sul serio; il Black Issue è diventato il nostro buco nero, ci ha risucchiati, masticati e sputati fuori in un piano temporale diverso, in un luogo in cui il ritardo accumulato si è trasformato in consapevolezza. Ma eccoci qui con la nostra terza uscita, che segue il RedoIssue e il White Issue".
Fotografi e illustratori: Laura Pannack, Katrin Koenning, Sarker Protick, Michele Palazzi, Mayumi Suzuki, Piergiorgio Casotti, Emanuele Brutti, Sakiko Nomura, Mathias Depardon, Mary Frey, Fatemeh Baigmoradi, Marco De Masi
Collaboratori: Mauro De Bonis (Limes), Clement Saccomani, Alessandra Piolotto, Giulia Zorzi, Cat Lachowskyj
Scrittori: Vins Gallico, Paolo Di Paolo, Francesca Scotti, Andrea Pomella, Mariasole Ariot
Artwork cover e lettering di testata: Sunday Büro
Aperture Progetti: Studio Mistaker