Guida al codice a barre nelle riviste: ISBN, ISSN o nessun codice?

Cos'è il codice ISSN? E il codice ISBN? Per realizzare una rivista indipendente serve un codice ISSN, un codice ISBN o non sono necessari? Anche se la tiratura è molto piccola e non so se farò altre pubblicazioni, sono obbligato ad avere uno di questi codici?

Queste e altre domande sono molto frequenti tra chi deve approcciare la realizzazione di una nuova rivista o chi l'ha già pubblicata e deve avere a che fare con editori, rivenditori e sistemi di cassa. Con questo articolo cerchiamo di farvi chiarezza su cosa sono i codici ISBN e ISSN, a cosa servono, quando usarli e come acquistarne uno per il proprio progetto editoriale

COSA SONO I CODICI NUMERICI ISSN E ISBN IN EDITORIA
I codici numerici ISSN e ISBN in editoria servono a tracciare in maniera univoca e precisa una rivista o un qualunque prodotto editoriale. In sostanza permettono, dietro ad una sequenza numerica, di identificare una specifica pubblicazione. ISSN e ISBN non sono altro che enormi banche dati internazionali che contengono i dati salienti di ogni pubblicazione (titolo, autore, editore, dimensioni, pagine, paese di pubblicazione, tipologia di contenuto) e che rendono la stessa riconoscibile e identificabile in tutto il mondo.  L'emissione e la gestione di questi codici è gestita di norma da enti pubblici o con controllo statale. 

I codici ISSN e ISBN sono sequenze numeriche di banche dati a sé stanti, che dialogano con il sistema EAN, il quale permette di generare automaticamente un "codice a barre" univoco associato. Sarà poi tramite questo codice a barre o EAN 13 che negozi e biblioteche riusciranno a imputare facilmente il prodotto nei loro sistemi di cassa e leggerlo con un veloce passaggio a scanner.

Generalmente il codice ISSN o ISBN e il relativo EAN (quest'ultimo può non essere sempre è presente) vengono inseriti in copertina o sul retro in buona parte delle pubblicazioni, mentre chi è più attento all'estetica li inserisce all'interno, soprattutto nel colophon. Il loro posizionamento nel prodotto è a discrezione dell'editore.

Riepilogando: ISSN e ISBN sono codici numerici di prodotti editoriali che vengono associati ad un EAN. L'EAN è composto dal classico "codice a barre" e da una sequenza di 13 cifre.

Questo, ad esempio, è l'ISBN del nostro Urbarïum Semen:

ISBN code example Frab's

Questo invece è l'esempio di ISSN su una rivista, che ha scelto di non applicare anche l'EAN con codice a barre. 

ISSN esempio BUM Editions 

PERCHE' SERVE ASSOCIARE UN CODICE AD UN PROGETTO EDITORIALE?
Perchè serve a rendere riconoscibile e facilmente catalogabile in tutto il mondo un prodotto editoriale. In sostanza se il tuo progetto possiede uno di questi codici può essere riconosciuto immediatamente in praticamente qualsiasi altra parte del globo (ad eccezione di pochi paesi che non aderiscono ai relativi accordi internazionali). E' una sorta di carta di identità del prodotto.

Spesso questi codici sono richiesti dalle normative editoriali, dai distributori o dagli editori per dare al prodotto la massima tracciabilità e riconoscibilità lungo tutta la filiera di vendita. 

Inoltre nelle vendite di negozi fisici e altri esercizi commerciali, senza ISBN o ISSN e relativo EAN sarà più complesso per l'esercente rendere il prodotto riconoscibile dalle sue casse dovendolo catalogare appositamente. Stessa cosa vale per altri enti come le biblioteche. 

Per quanto riguarda le vendite online, la presenza di un codice ISSN o ISBN aiuta i motori di ricerca a verificare l'autorevolezza di un prodotto. Google Shopping, TikTok Business o Facebook Shop, ad esempio, se un prodotto editoriale non è dotato di uno di questi codici tenderanno a penalizzarlo nei risultati di ricerca o addirittura non ne permetteranno la pubblicazione. 

Infine, la presenza di un codice ISSN o ISBN può aiutare a dare autorevolezza ad un contenuto: sebbene per l'emissione del codice basti una semplice richiesta ed il pagamento dell'importo, il fatto che contenga questo codice può dare al lettore l'idea della serietà e della professionalità dietro al progetto.   

L'ISSN (International Standard Serial Number) - EDITORIA PERIODICA
L'ISSN è il codice che identifica tutti i prodotti di editoria periodica, definito dalla normativa ISO 3297. E' un codice di otto cifre, divise in due gruppi da quattro separati da un trattino. Va usato per tutti i prodotti periodici (con qualsiasi cadenza), dai quotidiani ai semestrali agli annuali. Questo è il codice che devi richiedere se hai intenzione di avviare il tuo magazine indipendente

In Italia è il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) a gestire questa banca dati e ad emettere  nuovi codici. L'organizzazione intergovernativa che gestisce i codici ISSN invece è l'ISSN International Centre
E' possibile richiedere un codice ISSN sia per prodotti con edizioni precedenti attive, sia per pubblicazioni in procinto di uscire al pubblico con il primo numero. Il costo è di €30,50 e può essere richiesto al CNR tramite questo link. Esistono altri servizi online dove è possibile richiederlo, generalmente ad un costo maggiore. 

L'ISBN - EDITORIA NON PERIODICA
L'ISBN è un codice composto da 13 cifre che identifica invece un libro o qualsiasi altra pubblicazione ad una sola edizione, normato dalla normativa UNI ISO 2108: 2007. Non ti servirà se devi fare una rivista. L'ISBN serve infatti a chi ha in mente la pubblicazione di un libro o di prodotti editoriali stand-alone che non hanno carattere di periodicità. 

In Italia l'ISBN viene rilasciato dall'Agenzia Italiana ISBN (di proprietà dell'Associazione Italiana Editori), con costi modulari a seconda delle esigenze ed in generale a partire da €80,00 + IVA. Puoi acquistare il tuo ISBN tramite questo link.
Anche per l'ISBN è possibile trovare altri servizi online che lo vendono, generalmente a costi maggiori. 

ISBN E ISSN SONO OBBLIGATORI?
No. Se vuoi stampare con i tuoi fondi una rivista o un libro ad oggi nessuno ti obbliga, all'atto della stampa, ad avere un codice a barre (fonte: CNR).

Tuttavia è molto importante tenere a mente che avere un ISSN o un ISBN è una condizione necessaria per poter applicare in Italia l'IVA al 4% ad un determinato prodotto editoriale. In particolare la circolare n. 20/E del 18 maggio 2016 e la successiva risposta ad interpello all'Agenzia delle Entrate n.69 del 2019 chiariscono che senza questi codici il prodotto andrà venduto a regime IVA ordinario. Pertanto la tua pubblicazione senza questi codici potrà essere soggetta ad un'IVA del 22% e non a quella agevolata al 4% prevista per i prodotti editoriali. 

IL CONSIGLIO DI FRAB'S
Se credi nel tuo progetto editoriale e ci stai mettendo competenza, impegno e professionalità, ti consigliamo sempre di acquistare un codice ISSN con cui pubblicare (o ISBN in caso di pubblicazioni non periodiche). 

Con l'ISSN (o ISBN) sai che ovunque la tua pubblicazione andrà e nelle mani di chiunque finirà, sarà riconoscibile chiaramente e distintamente. Editori e tutta la filiera potranno inoltre accedere all'IVA agevolata al 4% in Italia. 

Non ultimo, la presenza di un codice a barre gli fornisce autorevolezza nei confronti oltre che del mondo commerciale, anche nei confronti del mondo accademico. 

Buona pubblicazione e, se ti servono ulteriori informazioni, puoi scriverci a info@frabsmagazines.com

07 marzo, 2021 — Dario Gaspari

Commenti

Ilaria Pauletti

Ilaria Pauletti ha detto:

Grazie di cuore per queste informazioni, ora so come procedere :)

Lascia un commento

I commenti saranno verificati prima della loro pubblicazione